Cuéntame un cuento...

...o una historia, o una anécdota... Simplemente algo que me haga reir, pensar, soñar o todo a la vez, si cabe ..Si quereis mandarme alguna de estas, hacedlo a pues80@hotmail.com..

sábado, febrero 21

Piu sopra il carnevale italiano



(Letto non so dove, non so quando)

Non c'è piazza in cui non ci sia una festa,
non c'è strada in cui non ci siano maschere.

Il carnevale più antico
È quello di Bagolino, in Lombardia. Qui i balarin (ballerini) vanno per il paese con le tradizionali maschere bianche, un prezioso cappello con nastri e gioielli e uno scialle di seta. Danzano ma fanno anche scherzi terribili! In origine era una festa privata tra fidanzati e amici: il fidanzato, infatti, esponeva sul cappello i gioielli ricevuti in dote.

Il Carnevale veneziano
Già nel 1296 si faceva festa e il carnevale era lunghissimo: cominciava ad ottobre. Ma il periodo più bello fu sicuramente il 1700, quando il carnevale diventò l'occasione per mostrare maschere meravigliose. Oggi è una bellissima festa cittadina, dove si canta, si balla e ci si diverte in ogni angolo della città.

A colpi di arancia
Ad Ivrea, in Piemonte, c'è la famosa battaglia delle arance. Gli abitanti dell città si dividono in 9 squadre, una per ogni quartiere, e iniziano una battaglia a colpi di arance che dura tre giorni. Questa battaglia ha un'origine molto più gentile: deriva dal lancio dei fiori dai balconi fatto dalle ragazze. Poi, durante il Risorgimento, si cominciarono a lanciare oggetti più pesanti, per protestare contro la dominazione austriaca.

Le maschere
Le maschere sono personaggi della Commedia dell'Arte italiana e anche simboli del carnevale. Ecco la descrizione di tre famose maschere italiane:
Balanzone - un famoso medico di Bologna, ma... non sa niente di medicina! La sua vera passione? Mangiare!
Pantalone - un mercante veneziano, molto ricco e molto avaro!
Gianduia - un gentiluomo piemontese. Onesto e tranquillo ma li piace divertirmi e stare in compagnia.

I carri allegorici
Si tratta di carri che hanno sopra grandissime statue di cartapesta. I carri si chiamano allegorici perché rappresentano momenti della vita politica e sociale italiana e internazionale. Possono essere alti anche 30 metri. È un carnevale recente nato dall'iniziativa di alcuni giovani di Viareggio che, nei primi anni del Novecento, sfilarono per la città con le automobili decorate di fiori.

La Mamoiada
Si svolge a Mamoiada, in Sardegna. Qui i mamuthones, coperti di pelle di capra, hanno sulla schiena tanti campanacci e indossano terribili maschere di legno. L'origine di questo carnevale è addirittura preistorica e non si sa bene cosa rappresentino i mamuthones.

La Sartiglia
Si svolge ad Oristano, in Sardegna ed è una straordinaria prova di abilità. Bravissimi cavalieri devono prendere con la spada e con la lancia una stella appesa al centro della strada. Secondo la tradizione, più stelle si prendono, più la terra darà frutti.

Etiquetas: ,

Free counter and web stats